Maria grazia gentile - Fisioterapista - Studio Riabilitazione
lE MANI GIUSTE: CONOSCERE LA FISIOTERAPIA
A NARNI SCALO MARTEDI 11 SETTEMBRE DALLE 18,00, TUTTO IL MONDO DELLA FISIOTERAPIA NELLA TUA FARMACIA Alberti di Antonietta Alberticon la Fisioterapista Maria Grazia Gentile.Come ogni anno AIFI promuove diverse attività per la campagna legata alla Giornata Mondiale della Fisioterapia #LeManiGiuste. Grazie al protocollo d’intesa con Federfarma, anche quest’anno saremo nelle farmacie italiane, dopo il notevole interesse scaturito l’anno scorso, ci prepariamo in anticipo per promuovere la presenza del fisioterapista in farmacia per consulenze e valutazioni gratuite. Vi aspettiamo! ( le date dei prossimi incontri saranno esposte in farmacia)
RI-EDUCAZIONE AL MOVIMENTO
INIZIO OTTOBRE 2017 Lavoro di gruppo: un percorso di conoscenza e consapevolezza per imparare a muoversi correttamente, eliminare dolori, recuperare energia ed imparare a rilassarsi. Il lavoro del corpo sarà inoltre integrato alla pratica di Educazione Visiva secondo il metodo dell’oculista americano dr. W.H. Bates. Viene utilizzato e praticato da tutti coloro che hanno difficoltà di movimento e gravi disfunzioni posturali legati ad ernie al disco, artoprotesi, lombalgie, scoliosi. L'attività proposta fa parte di un programma di Riabilitazione e Ri-Educazione che va da ottobre a maggio. Esso si effettua una volta alla settimana e ha la durata di un'ora e mezza a seduta. Possono partecipare uomini e donne dai 18 ai 100 anni! Abilità richieste: possibilità, anche con piccolo aiuto da parte della terapista, di potersi alzare da terra.
RI-EDUCAZIONE AL MOVIMENTO E BATES: MOVIMENTO E VISIONE
MERCOLEDI 14 giugno dalle 9,00 alle 10,30 MARTEDI 20 GIUGNO DALLE 18,00 ALLE 19,30 la Ri-Educazione al Movimento e il Metodo Bates si trasferiscono al Campo Scuola di Narni Scalo! Per tutti coloro che vogliono imparare ad usare il corpo, eliminare dolori, recuperare energia ed imparare a rilassarsi. Sarà una esperienza per alcune persone, un proseguo per altre. Un percorso di conoscenza e consapevolezza del corpo unito alla pratica di Educazione Visiva secondo il metodo dell’oculista americano dr. W.H. Bates. Viene utilizzato e praticato da tutti coloro che hanno difficoltà motorie o anche gravi disfunzioni posturali; straordinariamente utile alle persone con difetti visivi, secchezza oculare, coloro che lavorano molto seduti e al computer, chi si sente troppo rigido e contratto, e alle persone tese ed insonni. È aperto a tutti e di qualsiasi età; anche ai minori, dai 12 anni, accompagnati da un adulto. Vi aspettiamo! Abilità richieste: possibilità di potersi sdraiare ed alzare autonomamente. Indossare abiti comodi o tuta; munirsi di custodia per occhiali o lenti a contatto; portare asciugamano o coperta, calzettoni, acqua
Il Magico Vedere 2016: Terza Giornata Europea Metodo Bates -...
Domenica 02 OTTOBRE 2016NARNI SCALO (TR)Via Minerva 6 (Sede dell’Assoc. Minerva)Con il Patrocinio del Comune di Narnie in collaborazione con l'associazione SOPHIE di Milano promotrice dell'evento in Italia tutti sono invitati gratuitamente a partecipare allaTerza Giornata Europea Metodo Bates“Third European Bates Method Day” con l’Evento “Il Magico Vedere”interamente dedicato alle pratiche di Educazione Visiva Naturale MATTINA: Introduzione al Metodo Bates e alla Visione Naturale dalle ore 11,00 – 12,30 Alle ore 13,00 coloro che desiderassero partecipare tutta la giornata, possono provvedere autonomamente con il pranzo al sacco, o approfittando della pizzeria al taglio che si trova lungo la Via Tuderte. POMERIGGIO: Si riprendono le attività, nel delizioso giardino dell'Associazione Minerva, con il lavoro pratico che farà sperimentare la tecnica del Metodo Bates, attraverso esperienze ludiche e rilassanti in gruppo. Questo per far comprendere ai partecipanti, la possibilità reale di migliorare la propria funzionalità visiva. Dalle ore 14,00 alle 18,00 Offriremo nel pomeriggio una piccola merenda. MODALITA' DI PARTECIPAZIONE PER IL POMERIGGIO: - Si consiglia di indossare abiti comodi o una tuta, scarpe comode.- Calzettoni da usare senza scarpe.- Tappetino da ginnastica o telo da mare.- Acqua da bere.- Vi verrà chiesto di togliere gli occhiali o le lenti a contatto, portare la custodia per riporli. Organizzato da Maria Grazia Gentile Fisioterapista, Educatrice Visiva ed Insegnante (riconosciuta AIEV) del metodo Bates. Con la partecipazione di Alessandro Picchi Maestro di Scherma ed Educatore Visivo e dell’Associazione EcologiaInViaggio Onlus, per conoscere le basi del Metodo del Dott. W. Horatio Bates. La partecipazione è COMPLETAMENTE GRATUITA, ma è indispensabile la prenotazione.telefonate al n. 328 2775741 o scrivete a marigenti@live.it Il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, ha ideato quella che attualmente viene considerata la più efficace tecnica per il ripristino di una buona funzione visiva, senza l’utilizzo di strumenti compensativi: il METODO BATES. Il Metodo Bates è adatto agli ADULTI, agli ADOLESCENTI e ai BAMBINI con difetti visivi quali miopia, presbiopia,astigmatismo, ipermetropia, strabismo, a chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza oculare, maldi stesta da stress visivo, ai genitori di bimbi con difetti visivi; a chi lavora tanto al computer. “Vedere bene con il metodo Bates è un'arte che può essere insegnata e imparata” Aldous Huxley INFORMAZIONI EVENTO Dopo i grandi successi delle precedenti edizioni, la Giornata Europea del Metodo Bates ha convinto gli organizzatori a continuare, ampliandola, l’esperienza dell’anno scorso proponendo “The Third European Bates Method Day”: un giorno condiviso contemporaneamente in tutta Europa, Brasile e questo anno anche Israele; dedicato al Metodo Bates. Altri Educatori visivi in altre città italiane hanno aderito all’iniziativa e si sono attivati nelle città di Milano, Biella, Bergamo e Forlì.Parteciperanno anche la Spagna, la Francia, Israele e Il Brasile.Maria Grazia Gentile, Fisioterapista, Insegnante ed Educatrice Visiva del Metodo Bates ( riconosciuta AIEV Associazione Italiana per l’Educazione Visiva) a Narni Scalo (TR), Alessandro Picchi ,Maestro di Scherma a Terni ed Educatore Visivo del Metodo Bates, su proposta dell’Associazione Sophie di Milano e in collaborazione con gli educatori dell’Associazione “EcologiaInViaggio Onlus” di Viterbo, hanno dato la loro adesione e si sono attivati - per la zona del Centro Italia – per organizzare la “THIRD EUROPEAN BATES METHOD DAY”: un giorno condiviso contemporaneamente in tutta Europa, interamente dedicato ad approfondire le possibilità offerte dal Metodo del Dr. William Horatio Bates. Il Metodo Bates si rivolge: - a tutti coloro che hanno difetti visivi ma non solo: miopia, presbiopia, astigmatismo,ipermetropia, strabismo,- ai genitori di bimbi con difetti visivi,- a chi soffre di affaticamento visivo, bruciore agli occhi, secchezza oculare,- a chi lavora tanto davanti al computer,- a chi vede bene e vuole continuare ad avere un buon visus, oppure vuole fare un’esperienza rilassante! Insieme praticheremo in forma ludica, gioiosa e rilassante le opportunità che la tecnica Bates offre. Il Metodo Bates, dunque, è basato su concetti olistici che considerano la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni,corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica ma è un sistema educativo che permette, in modo semplice, piacevole edivertente, di ristabilire il corretto funzionamento e coordinamento degli occhi e della mente nel processo visivo. Il progetto “Il Magico Vedere” è ideato e realizzato completamente e autonomamente da Maria Grazia Gentile, Alessandro Picchi e dagli educatori dell’Associazione EcologiaInViaggio ONLUS di Viterbo.L’Associazione EcologiaInViaggio ONLUS opera prevalentemente attraverso l’educazione scolastica, organizzando, proponendo e svolgendo progetti didattici nelle scuole dei vari gradi, con l’obiettivo di imparare a comprendere, vivere e condividere l’ambiente nel presupposto della cultura e del rispetto, seguendo il motto “Educare Educandoci”. Si propone quindi di sviluppare, diffondere ed incrementare un’educazione alla tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, includendo anche la cura della persona umana. INDICAZIONI STRADALI DALL’AUTOSTRADA A1 o DALLA SUPERSTRADA DI VITERBOuscita Orte: direzione Terni, prima uscita per NARNI (uscita dopo S. LIBERATO) proseguite direzione Narni lungo la gola del fiume Nera. Superate una piccola galleria scavata nella roccia e continuate a sx sul Ponte uscendo poi dalla galleria.Continuate dritti dopo la rotonda. Davanti a voi, in alto a dx l’insegna della farmacia indica esattamente la piccola viuzza laterale a dx in discesa di Via Minerva. In fondo troverete un cancello, noi saremo lì. Da PERUGIA: dalla E45 DIREZIONE TERNI, allo svincolo prendere la rampa che indica Autostrada Roma Firenze, poi anche Orte-Viterbo-Narni. Imboccare la Superstrada che collega Terni con Orte. Dopo qualche Km troverete l’uscita S.GEMINI-NARNI SCALO. Seguire le indicazioni per Narni Scalo. Imboccherete Via Tuderte una strada dritta. Arriverete ad una ROTONDA.Percorrete tutta la strada dritta, direzione Centro. A sx vedrete il distributore dell’Agip. Proseguite, vedrete distributore della Esso, poi alla fine prima dell’inizio di una curva a dx, in alto a sx vedrete l’insegna della farmacia; subito dopo la farmacia girate a sx e percorrete la piccola strada in discesa che vi porterà a destinazione, in fondo troverete un cancello, noi saremo lì. Da FOLIGNO: collegamento Foligno-Orte. Superato Terni, superato lo svincolo per Perugia dopo qualche km vedrete la rampa che indica NARNI SCALO. Seguire le indicazioni per Narni Scalo. Imboccherete Via Tuderte una strada dritta. Arriverete ad UNA ROTONDA.Percorrete tutta la strada dritta, direzione Centro. A sx vedrete il distributore dell’Agip. Proseguite, vedrete distributore della Esso poi fino all’inizio della curva, in alto a sx vedrete l’insegna della farmacia; subito dopo girate a sx e percorrete la piccola strada in discesa in fondo troverete un cancello, noi saremo lì. Da ORTE via Superstrada Orte-Terni. Uscire allo svincolo per Narni Scalo dopo l’uscita della terza galleria e alla fine del viadotto.Seguire le indicazioni per Narni Scalo al secondo stop incrociate Via Tuderte, girate a dx direzione Narni.Percorrete tutta la strada dritta, direzione Centro. A sx vedrete distributore della Esso poi fino all’inizio della curva, in alto a sx vedrete l’insegna della farmacia; girate a sx e percorrete la piccola strada in discesa in fondo troverete un cancello, noi saremo lì. Da TERNI via Flaminia Terni-Narni, superata la salita di Castel Chiaro, la prima uscita per Narni Scalo. Alla prima rotonda girate a sx. Proseguite la strada che vi condurrà ad un’altra rotonda, girate di nuovo a sx direzione paese.Percorrete tutta la strada dritta, direzione Centro. A sx vedrete il distributore dell’Agip. Proseguite, vedrete distributore della Esso poi fino all’inizio della curva, in alto a sx vedrete l’insegna della farmacia.
L'Ecologia della Mente - la Visione secondo il Metodo Bates e la...
Conferenza tenuta da Maria Grazia Gentile in collaborazione con EcologiaInViaggio nell'ambito dell'evento "La prevenzione sotto l'albero" Buone pratiche e consigli per un 2016 da affrontare in salute. Mercoledì 16 dicembre alle 16,30 Presso associazione Minerva di Mariacristina Angeli via Minerva 6 Narni Scalo Tr
Il Magico Vedere 2015: Seconda Giornata Europea Metodo Bates...
Seconda Giornata Metodo Bates 2015 Per questa nuova edizione de “Il Magico Vedere”, svoltasi Domenica 20 Settembre a Narni Scalo (TR), gli organizzatori hanno fatto le cose in grande proponendo dalle 10,30 alle 13,30 il Metodo Bates in tre interessanti conferenze presso l’Associazione Minerva e dalle 14,30 le pratiche di educazione visiva presso il Parco dei Pini. NARNI – Dopo l’esperienza positiva e il successo dell’anno passato, “Il Magico Vedere” è stato replicato in occasione della Seconda Giornata Europea Metodo Bates 2015. Questa giornata di studi e pratiche è stata promossa in Italia dall’Associazione Sophie di Milano nella persona del suo presidente Giorgio Ferrario. A Narni Scalo l’organizzazione è stata affidata a Maria Grazia Gentile, fisioterapista ed educatrice visiva del metodo Bates, ad Alessandro Picchi, istruttore nazionale di scherma ed educatore visivo, con la collaborazione di Stefania Romagnoli insegnante metodo Feldenkrais ed educatrice visiva. L’evento, patrocinato dal Comune di Narni, si è svolto in collaborazione con gli educatori di EcologiaInViaggio Onlus, Michela Collina, Leonardo Vietri, Luca Teodori, Elisa Gentile, con il preziosa cooperazione di Mariacristina Angeli dell’Associazione Minerva, la quale ha messo a disposizione la sede per le conferenze, e il supporto di Giorgio Picchi e Innocenzo Perrupato. E’ importante evidenziare che questo evento, così come lo scorso anno, attraverso vari collegamenti Skype durante la giornata, ha unito ancora una volta il Comune di Narni a diverse città d’Italia, della Spagna e del Brasile dove, sempre il 20 Settembre, si sono svolti altrettanti eventi di divulgazione del Metodo Bates.Alle ore 10,30 - alla presenza di settantacinque persone - l’Assessore ai Servizi Sociali, Sanitari e Servizi Scolastici del Comune di Narni Piera Piantoni ha aperto le attività della Giornata esprimendo tutta la sua sensibilità e interesse riguardo alla tematica dell'evento, di seguito a fare da cornice l’approccio sistemico ideato da Gregory Bateson - l’Ecologia della Mente” - e comunicato ai presenti con estrema chiarezza dalla presidente di EcologiaInViaggio Onlus Michela Collina. A seguire Maria Grazia Gentile e Stefania Romagnoli, fondatrici del gruppo Metodo Bates Umbria, hanno delineato la figura e i principi di William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900: ideatore del Metodo Bates considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva, senza l’utilizzo di strumenti compensativi, dando anche testimonianza della realtà dei risultati ottenuti. La conferenza finale “Vedere per Credere–Credere per Vedere”, fondata sulla bioanalogia delle credenze, di Carlo Cannistraro, fisioterapista, osteopata ed educatore visivo, ha catturato l’attenzione dei presenti coinvolgendoli in momenti di profonda riflessione. Ad arricchire la giornata anche la presenza di Susanna Bartoli della Libreria Passaparola di Terni che per l’occasione ha presentato i testi principali del Dr. William Horatio Bates e di Carlo Cannistraro. Nel pomeriggio, così come da programma: far comprendere ai partecipanti la possibilità reale di migliorare la propria funzionalità visiva, la Giornata è proseguita dalle 14,30 presso una zona del Parco dei Pini, ingegnosamente allestita e curata dal Prof. Paolo Proietti, che è stata pacificamente invasa da circa sessanta persone di tutte le età interessate a partecipare al Workshop oltre che da tappetini e foglietti colorati, palline gialle e allegri girotondi utilizzati in quelle tecniche di educazione visiva abilmente organizzate, in forma coinvolgente e gioiosa, dagli educatori visivi Maria Grazia Gentile, Stefania Romagnoli e Alessandro Picchi.L’interesse e il successo ottenuto anche in questa Seconda Giornata, a cui tutti hanno potuto partecipare gratuitamente, fa auspicare per il 2016 la Terza Giornata Europea Metodo Bates che sinceramente auguriamo. Linkswww.ecologiainviaggio.orgwww.mariagraziagentile.it Metodo Bates Umbria
Tracce 2015: Albe e Tramonti...
Decima edizione di "TRACCE 2015" “ La percezione della Bellezza dagli occhi alla mente attraverso il Cuore " Dal metodo Bates all'esperienza di visualizzazione e immaginazione". Questo evento si è svolto il 3 maggio presso la Chiesa di S. Domenico a Narni TR dalle 19,00 durante la premiazione del Concorso fotografico " Albe, tramonti e notti dal mondo nelle quattro stagioni". VEDERE E' UN ATTO CREATIVO Senza l’immaginazione non c’è vista interiore Senza l’immaginazione non c’è creatività Senza l’immaginazione non c’è capacità di interpretare Vedere attraverso l’immaginazione significa creare Vedere a occhi chiusi consente di vedere a occhi aperti Vedere usando la memoria significa riconoscere. Esperienza aperta a tutti anche ai bambini in età scolare, condotta da Maria Grazia Gentile Fisioterapista ed Educatrice Visiva metodo Bates. Ringrazio la pittrice Ternana Angelisa Bertoloni per avermi gentilmente concesso l'uso di uno dei suoi quadri raffigurante una rosa, con il quale si è potuto svolgere il lavoro di visualizzazione.
Tracce 2015: Storie nere e scrittura
"Tracce 2015" "Guardare e vedere", un'esperienza con il metodo Bates. a TRACCE 2015 Mercoledì 6 Maggio STORIE NERE E SCRITTURA.Comune di Narni e Associazione Minerva in collaborazione con UNIPG Corso di Laurea in Scienze per l'Investigazione e la Sicurezza. Introduce e modera Sabina Curti, docente in Criminologia. Intervengono Pino Nazio, giornalista, scrittore e sociologo, Sara Cordella grafologa e Gianni Giombolini Assessore alla Cultura del Comune di Narni, Al termine "Guardare e vedere" dagli occhi alla mente, rilassandoci con il metodo Bates a cura di Maria Grazia Gentile, fisioterapista, educatrice visiva del Metodo Bates Umbria Nell'evento di "Storie nere e scrittura", la grafologia dimostra come la scrittura evidenzi le caratteristiche personali di un individuo al pari della vista e della postura! Questo essere perfetto e meraviglioso che è l'Uomo! Ringrazio Mariacristina Angeli, presidente dell'Associazione Minerva e curatrice dell'evento, e la professoressa Sabina Curti, docente di criminologia nel corso di laurea in Scienze dell'Investigazione e della Sicurezza di Narni, per l'occasione che mi è stata offerta. Ringrazio la grafologa Sara Cordella ed il giornalista Rai Pino Nazio, per essersi lasciati coinvolgere nell'esperienza di visualizzazione da me proposta.
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA – 25 MARZO 2012
Seminario di Educazione Visiva Metodo Bates condotto da Maria Grazia Gentile e Alessandro Picchi Maria Grazia Gentile: Terapista della Riabilitazione, si occupa da più di trenta anni di Tecniche Corporee Globali quali la Rieducazione Posturale Mezieres, la Tecnica Cranio-Sacrale. E’ Educatrice visiva del Metodo Bates e Facilitatore in PSYCH-K@. Alessandro Picchi: Istruttore nazionale di Fioretto. E’ Educatore visivo del metodo Bates e Facilitatore PSYCH-K@. 25 Marzo 2012 a NARNI SCALO (TR) Via Della Doga, 31 Domenica 9,30-12,30 e dalle 15,00 alle 18 Vedere bene con il metodo Bates è un’arte che può essere insegnata e imparata. Chi può beneficiarne? chi ha disturbi visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo,presbiopia, strabismo, etc; chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza, mal di testa da stress visivo; genitori di bimbi con difetti visivi chi lavora tanto al computer; IL METODO BATES Dal suo ideatore, il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, può essere considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva. Il Metodo Bates è basato su concetti olistici che consentono di considerare la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni, corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica: è un sistema educativoche permette in modo semplice e piacevole di ristabilire il corretto funzionamento degli occhi e della mente nel processo visivo. In Italia l’AIEV, Associazione Italiana per l’Educazione Visiva, ha favorito lo sviluppo di Scuole di formazione, Convegni, Conferenze a altre forme per la diffusione del Metodo Bates. Quota partecipazione al seminario: € 100,00. I ragazzi dai 12 ai 17 anni non pagano, devono però essere accompagnati da almeno un genitore. Vi offriremo del cibo e bevande calde. Modalità di partecipazione: si consiglia di indossare abiti comodi e caldi, calzettoni da usare senza scarpe e portare una copertina. Utilizzare gli occhiali da vista (e non le lenti a contatto) per lavorare senza alcuna correzione ottica, portare comunque la custodia per riporli. . INFO E ISCRIZIONI: ILARIA – CELL 347.6600366 ALESSANDRO – CELL 393.0171990 e-mail:ilariabarbaccia@live.it marigenti@live.it
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA METODO BATES 21/10/2012
Seminario pratico di gruppo di Educazione Visiva e Metodo Bates condotto da Maria Grazia Gentile e Alessandro Picchi Maria Grazia Gentile: Terapista della Riabilitazione, si occupa da più di trenta anni di Tecniche Corporee Globali quali la Rieducazione Posturale Mezieres, la Tecnica Cranio-Sacrale, la Terapia Manuale. E’ Educatrice visiva del Metodo Bates e Facilitatore in PSYCH-K@. Alessandro Picchi:. E’ Educatore visivo del metodo Bates , Facilitatore PSYCH-K@ ed Istruttore Nazionale di Fioretto. A NARNI SCALO (TR) Domenica 21 Ottobre 2012 Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00 Via della Doga, 31 Vedere bene con il metodo Bates è un’arte che si può insegnare ed apprendere. ( A. Huxley ) Chi può beneficiarne? chi ha disturbi visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, strabismo, etc; chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza, mal di testa da stress visivo genitori di bimbi con difetti visivi ?chi lavora tanto al computer IL METODO BATES Dal suo ideatore, il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, può essere considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva. Il Metodo Bates è basato su concetti olistici che consentono di considerare la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni, corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica: è un sistema educativo che permette in modo semplice e piacevole di ristabilire il corretto funzionamento degli occhi e della mente nel processo visivo. In Italia l’AIEV, Associazione Italiana per l’Educazione Visiva, ha favorito lo sviluppo di Scuole di formazione, Convegni, Conferenze a altre forme per la diffusione del Metodo Bates. Modalità di partecipazione: Possono partecipare tutti. I ragazzi dai 12 ai 17 anni non pagano devono però essere accompagnati da almeno un genitore. Info e iscrizioni: Maria Grazia Gentile cell. 328.2773741 oppure 0744/733043 E-MAIL: MARIGENTI@LIVE.IT
Il Magico Vedere 2014 Prima Giornata Europea Metodo Bates
NARNI S. 21 Settembre 2014. E' stato un successo l'Evento “IL MAGICO VEDERE” organizzato per la Prima Giornata Europea Metodo Bates, dagli Educatori Metodo Bates dell'AIEV Maria Grazia Gentile e Alessandro Picchi, con la collaborazione di Giorgio Picchi, degli Educatori di EcologiaInViaggio Onlus Michela Collina, Maria Manzari, Leonardo Vietri, Luca Teodori ed Elisa Gentile ed supporto tecnico di Innocenzo Perrupato, con il Patrocinio del Comune di Narni in collaborazione con l’Associazione Minerva, che ha messo a disposizione la sede dell’associazione. La giornata si è svolta contemporaneamente in diverse città d’Italia e d’Europa, alle 15:20 c’è stato il collegamento con l’ Associazione Sophie di Milano nella persona del suo presidente Giorgio Ferrario, promotore di questa manifestazione in Italia, mentre Amelia Jurado educatrice visiva metodo Bates ci ha salutato dalla Spagna, più precisamente da Valencia alle 18:30 insieme ad un vasto pubblico. A Narni scalo hanno partecipato più delle 50 persone che era stato deciso, per motivi logistici, di ammettere, previa prenotazione, nei giorni antecedenti alla manifestazione, oltre allo staff e agli educatori, ottimo risultato quindi. Una giornata piena di gioia e allegria mentre si sperimentava il metodo di visione naturale, la percezione dei sensi e la consapevolezza delle potenzialità della mente e del corpo. Molti anche i bambini presenti, auspicabile riuscire a fare apprendere questo metodo già in età scolare. Visto il successo ottenuto in questa prima giornata, ne seguiranno sicuramente tante altre. Ricordiamo che la partecipazione alla manifestazione è stata assolutamente gratuita. Gli organizzatori e tutto lo staff ringraziano tutti i presenti per l’attenzione prestata, per le attestazioni di simpatia e gratitudine ricevute e per la totale condivisione di ogni singolo momento.
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA – 20 MAGGIO 2012
Seminario di Educazione Visiva Metodo Bates condotto da Maria Grazia Gentile e Alessandro Picchi Maria Grazia Gentile: Terapista della Riabilitazione, si occupa da più di trenta anni di Tecniche Corporee Globali quali la Rieducazione Posturale Mezieres, la Tecnica Cranio-Sacrale. E’ Educatrice visiva del Metodo Bates e Facilitatore in PSYCH-K@. Alessandro Picchi: Istruttore nazionale di Fioretto. E’ Educatore visivo del metodo Bates e Facilitatore PSYCH-K@. 20 Maggio 2012 a NARNI SCALO (TR) Via Della Doga, 31 Domenica 9,30-12,30 e dalle 15,00 alle 18 Vedere bene con il metodo Bates è un’arte che può essere insegnata e imparata. Chi può beneficiarne? chi ha disturbi visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo,presbiopia, strabismo, etc; chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza, mal di testa da stress visivo; genitori di bimbi con difetti visivi chi lavora tanto al computer; IL METODO BATES Dal suo ideatore, il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, può essere considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva. Il Metodo Bates è basato su concetti olistici che consentono di considerare la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni, corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica: è un sistema educativoche permette in modo semplice e piacevole di ristabilire il corretto funzionamento degli occhi e della mente nel processo visivo. In Italia l’AIEV, Associazione Italiana per l’Educazione Visiva, ha favorito lo sviluppo di Scuole di formazione, Convegni, Conferenze a altre forme per la diffusione del Metodo Bates. Modalità di partecipazione: si consiglia di indossare abiti comodi e caldi, calzettoni da usare senza scarpe e portare una copertina. Utilizzare gli occhiali da vista (e non le lenti a contatto) per lavorare senza alcuna correzione ottica, portare comunque la custodia per riporli. . INFO E ISCRIZIONI: ILARIA – CELL 347.6600366 ALESSANDRO – CELL 393.0171990 e-mail:ilariabarbaccia@live.it marigenti@live.it
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA METODO BATES 10/11/2013
Seminario di Educazione Visiva Metodo Bates condotto da Maria Grazia Gentile e Alessandro Picchi Maria Grazia Gentile: Terapista della Riabilitazione, si occupa da più di trenta anni di Tecniche Corporee Globali quali la Rieducazione Posturale Mezieres, la Tecnica Cranio-Sacrale. E’ Educatrice visiva del Metodo Bates e Facilitatore in PSYCH-K@. Alessandro Picchi:. E’ Educatore visivo del metodo Bates , Facilitatore PSYCH-K@ ed Istruttore Nazionale di Fioretto. 10 Novembre 2013 a NARNI SCALO (TR) Via della Doga, 31 La Domenica dalle 9.00 alle 12.30 Vedere bene con il metodo Bates è un’arte che può essere insegnata ed imparata. Chi può beneficiarne? chi ha disturbi visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, strabismo, etc; chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza, mal di testa da stress visivo; genitori di bimbi con difetti visivi; ?chi lavora tanto al computer; IL METODO BATES Dal suo ideatore, il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, può essere considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva. Il Metodo Bates è basato su concetti olistici che consentono di considerare la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni, corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica: è un sistema educativo che permette in modo semplice e piacevole di ristabilire il corretto funzionamento degli occhi e della mente nel processo visivo. In Italia l’AIEV, Associazione Italiana per l’Educazione Visiva, ha favorito lo sviluppo di Scuole di formazione, Convegni, Conferenze a altre forme per la diffusione del Metodo Bates. Modalità di partecipazione: Si consiglia di indossare abiti comodi e caldi, calzettoni da usare senza scarpe e portare una copertina. Utilizzare gli occhiali da vista (e non le lenti a contatto) per lavorare senza alcuna correzione ottica, portare comunque la custodia per riporli. Info e iscrizioni: Maria Grazia Gentile cell. 328.2775741 E-MAIL: MARIGENTI@LIVE.IT
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA METODO BATES 10/3/ 2013
Seminario pratico di gruppo di Educazione Visiva e Metodo Bates condotto da Maria Grazia Gentile e Alessandro Picchi Maria Grazia Gentile: Terapista della Riabilitazione, si occupa da più di trenta anni di Tecniche Corporee Globali quali la Rieducazione Posturale Mezieres, la Tecnica Cranio-Sacrale, la Terapia Manuale. E’ Educatrice visiva del Metodo Bates e Facilitatore in PSYCH-K@. Alessandro Picchi:. E’ Educatore visivo del metodo Bates , Facilitatore PSYCH-K@ ed Istruttore Nazionale di Fioretto. A NARNI SCALO (TR) Domenica 10 Marzo 2013 Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00 Via della Doga, 31 Vedere bene con il metodo Bates è un’arte che si può insegnare ed apprendere. ( A. Huxley ) Chi può beneficiarne? chi ha disturbi visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, strabismo, etc; chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza, mal di testa da stress visivo genitori di bimbi con difetti visivi ?chi lavora tanto al computer IL METODO BATES Dal suo ideatore, il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, può essere considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva. Il Metodo Bates è basato su concetti olistici che consentono di considerare la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni, corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica: è un sistema educativo che permette in modo semplice e piacevole di ristabilire il corretto funzionamento degli occhi e della mente nel processo visivo. In Italia l’AIEV, Associazione Italiana per l’Educazione Visiva, ha favorito lo sviluppo di Scuole di formazione, Convegni, Conferenze a altre forme per la diffusione del Metodo Bates. Modalità di partecipazione: Possono partecipare tutti. I ragazzi dai 12 ai 17 anni non pagano devono però essere accompagnati da almeno un genitore. Info e iscrizioni: Maria Grazia Gentile cell. 328.2775741 oppure 0744/733043 E-MAIL: MARIGENTI@LIVE.IT
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA METODO BATES 16/6/2012
Seminario di Educazione Visiva Metodo Bates “I NOSTRI OCCHI NELLA NOTTE” 16 Giugno 2012 a NARNI SCALO (TR) Orari delle attività: 17,00-20,00 e 21,00-23,00 Svolgimento: Nelle ore pomeridiane, in Via della Doga n.31 a Narni Scalo, proseguiremo insieme il nostro perorso di educazione visiva con nuovi “giochi” per gli occhi. Poi, dopo le ore 20,00 ci trasferiremo tutti in Località Fiaiola dove faremo uno spuntino serale e poi dalle ore 21,00 inizieremo una interessante passeggiata alla scoperta di come di notte i nostri occhi esplorano il mondo che ci circonda. Sarà una bellissima esperienza! Quota di partecipazione al seminario: €100 + IVA. I ragazzi dai 12 ai 17 anni non pagano, devono però essere accompagnati almeno da un genitore. Modalità di partecipazione: si consiglia di indossare abiti comodi e confortevoli, calzettoni da usare senza scarpe. Si raccomanda di portare una copertina, scarponcini da trekking e un giacchino caldo per la sera. Utilizzare gli occhiali da vista – (e non le lenti a contatto) – per lavorare senza alcuna correzione ottica, portare comunque la custodia per riporli. Si raccomanda di portare i vostri Occhiali Rastrerbrille. QUESTO SEMINARIO E’ APERTO A TUTTE LE PERSONE CHE HANNO PARTECIPATO AL NOSTRO PRIMO INCONTRO O HANNO GIA’ FATTO ESPERIENZA PRATICA CON IL METODO BATES INFO E ISCRIZIONI: MARIA GRAZIA GENTILE CELL. 328.2773741 e-mail: marigenti@live.it
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA METODO BATES 5 INCONTRI
Seminario di Educazione Visiva Metodo Bates condotto da Maria Grazia Gentile Maria Grazia Gentile: Terapista della Riabilitazione, si occupa da più di trenta anni di Tecniche Corporee Globali quali la Rieducazione Posturale Mezieres, la Tecnica Cranio-Sacrale. E’ Educatrice visiva del Metodo Bates e Facilitatore in PSYCH-K@. NARNI SCALO (TR) Via della Doga, 31 CINQUE INCONTRI: VENERDI 21/03/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00VENERDI 28/03/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 VENERDI 04/04/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 VENERDI 11/04/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 VENERDI 18/04/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 Vedere bene con il metodo Bates è un’arte che può essere insegnata ed imparata. Chi può beneficiarne? chi ha disturbi visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, strabismo, etc; chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza, mal di testa da stress visivo; genitori di bimbi con difetti visivi; ?chi lavora tanto al computer; IL METODO BATES Dal suo ideatore, il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, può essere considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva. Il Metodo Bates è basato su concetti olistici che consentono di considerare la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni, corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica: è un sistema educativo che permette in modo semplice e piacevole di ristabilire il corretto funzionamento degli occhi e della mente nel processo visivo. In Italia l’AIEV, Associazione Italiana per l’Educazione Visiva, ha favorito lo sviluppo di Scuole di formazione, Convegni, Conferenze a altre forme per la diffusione del Metodo Bates. Modalità di partecipazione: Si consiglia di indossare abiti comodi e caldi, calzettoni da usare senza scarpe e portare una copertina. Utilizzare gli occhiali da vista (e non le lenti a contatto) per lavorare senza alcuna correzione ottica, portare comunque la custodia per riporli. Info e iscrizioni: Maria Grazia Gentile cell. 328.2775741 E-MAIL: MARIGENTI@LIVE.IT
SEMINARIO DI EDUCAZIONE VISIVA METODO BATES
Seminario di Educazione Visiva Metodo Bates condotto da Maria Grazia Gentile Maria Grazia Gentile: Terapista della Riabilitazione, si occupa da più di trenta anni di Tecniche Corporee Globali quali la Rieducazione Posturale Mezieres, la Tecnica Cranio-Sacrale. E’ Educatrice visiva del Metodo Bates e Facilitatore in PSYCH-K@. NARNI SCALO (TR) Via della Doga, 31 CINQUE INCONTRI: VENERDI 21/03/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 VENERDI 28/03/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 VENERDI 04/04/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 VENERDI 11/04/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 VENERDI 18/04/2014 DALLE 15,00 ALLE 18,00 Vedere bene con il metodo Bates è un’arte che può essere insegnata ed imparata. Chi può beneficiarne? chi ha disturbi visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, strabismo, etc; chi soffre di affaticamento visivo, bruciore, tensione, secchezza, mal di testa da stress visivo; genitori di bimbi con difetti visivi; ?chi lavora tanto al computer; IL METODO BATES Dal suo ideatore, il Dr. William Horatio Bates, oftalmologo americano degli inizi del ‘900, può essere considerata la tecnica più efficace per il ripristino di una buona funzione visiva. Il Metodo Bates è basato su concetti olistici che consentono di considerare la vista come il frutto di una vera armonia: mente, emozioni, corpo; esso non si sostituisce ad una terapia medica: è un sistema educativo che permette in modo semplice e piacevole di ristabilire il corretto funzionamento degli occhi e della mente nel processo visivo. In Italia l’AIEV, Associazione Italiana per l’Educazione Visiva, ha favorito lo sviluppo di Scuole di formazione, Convegni, Conferenze a altre forme per la diffusione del Metodo Bates. Modalità di partecipazione: Si consiglia di indossare abiti comodi e caldi, calzettoni da usare senza scarpe e portare una copertina. Utilizzare gli occhiali da vista (e non le lenti a contatto) per lavorare senza alcuna correzione ottica, portare comunque la custodia per riporli. Info e iscrizioni: Maria Grazia Gentile cell. 328.2775741 E-MAIL: MARIGENTI@LIVE.ITMARIGENTI@LIVE.IT